Autocertificazione Spostamenti per Covid-19 CoronaVirus (Modulo in Pdf da Scaricare)

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in data 9 marzo 2020 ha firmato un decreto urgente per fronteggiare l’emegenza sanitaria dovuta alla diffusione del corona Virus che partito dalla Cina ha raggiunto verso l’inizio di Marzo 2020 anche il nostro paese, dato l’elevato numero di contagi il presidente Conte ha deciso di firmare un decreto legge al cui interno sono state prese diverse contromisure per cercare di arginare la diffusione.

Tra le misure prese c’è una forte limitazione alla circolare delle persone all’interno di tutto il territorio nazionale al fine di ridurre il numero di persone contagiate dal Corona Virus, per questo motivo il decreto ha introdotto tra le altre cose l’uso da parte di tutti i cittadini di un Modello di Autocertificazione necessario per qualsiasi tipo di spostamenti, sia in auto che a piedi.

Come specificato il decreto ha liminato fortemente la mobilità di tutti gli italiani che possono uscire di casa solo per casi urgenti, in particolare il decreto individua 3 casistiche per cui è possibile uscrire di casa:

  • comprovate esigenze lavorative,
  • ragioni di salute,
  • situazioni di necessità
  • rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Chiunque deve uscire di casa per i motivi sopra elencati dovrà scaricare il Modello di autocertificazione pubblicato dal Ministero dell’Interno, una volta scaricato dovrà essere compilato in tutte le sue parti indicando i dati della persona che lo porterà con sè, all’interno del Modello di Autocertificazione sarà necessario anche indicare il motivo preciso per cui si è costretti ad uscire aggiungendo i relativi dettagli.

Il decreto legge prevede anche una serie di sansioni per tutti coloro che non rispettano il divieto di uscire di casa o che rilascino false dichiarazioni all’interno del Modello di Autocertificazione.

In questi primi giorni di divieti non sono però mancati i furbetti che non hanno rispettato le regole, ma questo succede per ogni cosa, ad oggi sono moltissime le denunce fatte dalle autorità che hanno elevato ben 2.162 denunce per l’articolo 650 del Codice penale (inosservanza del provvedimento dell’autorità) e 35 per gli articoli 495 e 496 del Codice penale (false dichiarazioni), secondo i dati pubblicati dal Viminale, tra i reati commessi persone che andavano in giro senza un motivo di estrema necessità, per raggiungere amici, fare gite fuori porta e altre uscite che non sono necessarie.

In questi casi scatta la doppia denuncia:

  • una per Inadempimento dei provvedimenti dell’Autorità (ex articolo 650 del Codice penale), con ammenda di 206 euro o arresto fino a 3 mesi;
  • una per Falsa attestazione e dichiarazioni mendaci (ex articolo 495 del Codice penale), con reclusione da 1 a 6 anni.

L’autocertificazione può essere considerata falsa, e quindi illegale, sia se i motivi indicati non corrispondono alla verità sia se nel modulo vengono indicati nome, cognome e indirizzo falsi.

Il Modello di Autocertificazione è stato aggiornato in data 17 Marzo 2020, il Ministero dell’Interno ha pubblicato una versione aggiornata del Modello dove è stata inserita una nuova sezione con la quale il cittadino deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus “COVID-19”.

Il nuovo modello prevede anche che l’operatore di polizia controfirmi l’autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante.

In questo modo il cittadino viene esonerato dall’onere di allegare all’autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Potete scaricare il nuovo modello di autocertificazione in pdf, da mostrare in caso di controlli, che saranno effettuati a campione, per giustificare il proprio spostamento e dimostrare il proprio permesso di circolazione, al seguente link:

https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/modulo-autodichiarazione-17.3.2020.pdf

Mentre qui trovare il DPCM pubblicato in Gazzetta Ufficiale:

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/09/20A01558/sg